PPrenota una prova
Menu
+39 347 5221023

info@giorgiabertoldi.com

viale di Villa Pamphili 122A
Roma

Skip to Content

About:

Recent Posts by admin

Tendenza Make up A/I 2020: viso glow e labbra mat in primo piano

Tendenze Make Up A/I 2020: viso glow e labbra mat in primo piano

 

Finish vellutato e dall’effetto glow, poche linee nette, molte sfumature e labbra in primo piano. Le ultime tendenze in fatto di make up per il 2020 sono una vera e propria espressione di un stato d’animo: una donna che guarda al futuro (con un viso glow), ma che resta fedele al mat, soprattutto sulle labbra, rosse e sempre sotto i riflettori. 

 

Giochi di sfumature, colori pastello e labbra in primo piano. Gli ultimi trend vogliono un trucco sempre più naturale e meno costruito, iniziando dalle ciglia (finte, ma con effetto super naturale), le sopracciglia pettinate verso l’alto sempre più folte, passando per gli occhi (con tinte bronzate e colori terrosi e naturali), finendo sulle guance con nuance pescate.


Per le labbra, invece, il protagonista è sempre uno: il mat! Un colore pieno e intenso tipico del finish mat, che potrebbe essere perfetto non solo per le labbra ma anche per il resto del viso. In perfetta sintonia con il mat è il sempre più amato “glow”, la nuova interpretazione del trucco “nude”.

Tendenze Make Up A/I 2020: trucco naturale ed effetto glow


Dall’Inglese “glow” che vuol dire, tra le altre cose, “risplendere”, questa tipologia di trucco punta tutto sulla luminosità naturale della pelle del viso. L’incarnato uniforme e il blush vanno in secondo piano: il glow è ormai sempre più amato, soprattutto da moltissime vip dello spettacolo.

 

Ricrearlo non è difficile: basta utilizzare le texture giuste, preferibilmente cremose e liquide, spesso molto evanescenti. Il segreto, però, è quello di esaltare le zone più “sporgenti” del viso, come zigomi, naso, labbra, creando punti luce e dando alla pelle dunque un aspetto super luminoso e quindi giovanile.

 

Per rendere un make up glow più deciso, basterà giocare con eye-liner e forme geometriche, puntando dunque sulla rima cigliare, lasciando spazio sempre all’effetto naturale. Per quanto riguarda le nuance, ricordate sempre che le nuance bronzate e aranciate sono perfette per pelli mediterranee, mentre quelle più rosate (più fredde) tendono a scaldare l’incarnato.

 

Tendenze Make Up A/I 2020: labbra mat e giochi di colore


Pelle glow, occhi voluminosi ma naturali e labbra mat con un bel rossetto rosso. E’ stato il protagonista delle passerelle di questo autunno 2019 e, in verità, possiamo affermare con decisione che il rossetto non sia mai tramontato davvero, anche con l’avvento dei nuovi nude.

 

Rappresenta una vera e propria dichiarazione di personalità e carattere della donna di oggi, nonché quel tocco in più capace di dare un tono deciso a qualsiasi make up, anche il più nude e dunque glowly! Le nuove tendenze lo vogliono mat, mentre il glossy rimane di tendenze per le giovanissime.

 

Tra le nuance, sono ai primi posti tra le tendenze Make Up A/I 2020 l’amatissimo Rosso Valentino, i rossi aranciati con punte di giallo, non corallo (perfetti per donne con colori dorati e occhi dal verde al nocciola) e, infine, il tipico autunnale tra il lampone, il bordeaux con punte di blu (perfetto per “sbiancare” i denti e su visi poco spigolosi e più tondeggianti).

 

Tendenze Make Up A/I 2020: viso glow e labbra mat in primo piano

Giorgia Bertoldi Make Up & HairStylist

READ MORE

Come scegliere l’acconciatura sposa in base al vestito? Parola d’ordine: armonia!

Come scegliere l’acconciatura sposa in base al vestito? Parola d’ordine: armonia!

 

E’ una tra le domande preferite delle spose: bisogna abbinare l’acconciatura sposa al vestito? La risposta è assolutamente sì! Come muoversi al meglio? Scopriamolo in questo articolo!

 

Parola d’ordine: armonia! L’acconciatura sposa dovrà armonizzarsi perfettamente con l’intero outfit della sposa. Niente look eccessivi o che si allontanino dallo stile dell’abito e dai gusti della sposa.

 

La vostra acconciatura avrà il compito importante di legare tutti gli accessori della sposa, dall’abito al bouquet, dai ricami alle applicazioni. Sarà la vostra hair stylist di fiducia a consigliarvi e a guidarvi nella scelta della pettinatura perfetta da mixare agli altri elementi in un armonioso equilibrio. Vediamo come!

 

Acconciatura sposa: capelli sciolti, treccia e raccolto morbido

 

Innanzitutto, nella scelta dell’acconciatura sposa è importante ricordare di non coprire mai l’abito. Rispettarne lo stile, inoltre, è importante: a dettare le regole sarà lo scollo del vostro abito. Ad esempio, un abito molto scollato, senza spalline ci può aiutare a spaziare nella scelta della pettinatura.

 

L’ideale con abiti di questo tipo sono i capelli sciolti. Romantica e semplice, la sposa che sceglie questa pettinatura sicuramente ama lo stile boho chic e bohémien. La treccia, invece, a spiga o a 3, è perfetta per abiti con spalline o scollo a V. Per un effetti trendy, fresco e molto spiritoso, inoltre, si può scegliere anche di spostarla di lato. Sconsigliata per abiti principeschi e con linee troppo classiche.

 

Infine, il raccolto morbido è perfetto per abiti con scollo a cuore o con spalline di tutti i generi. E’ l’ideale per chi vuole bilanciare l’intera figura: incornicia il viso coprendolo dolcemente (al contrario dello chignon tirato) e non copre l’abito. Si tratta di una pettinatura molto romantica, per cui è sconsigliata per abiti minimal o troppo accollati.

 

Acconciatura sposa: capelli corti e chignon

 

Un abito con scollo all’americana ci obbliga a tirare su i capelli, così come un abito a effetto tattoo. In questi casi, consigliamo di scegliere acconciatura come chignon alti o code alte, lasciando soltanto qualche ciocca morbida ad accarezzare le spalle.

 

Per coloro che portano i capelli corti, invece, un modo per rendere l’acconciatura sposa più casual ed elegante sono le forcine applicate in maniera strategica. Inoltre, è possibile utilizzare anche finti chignon o code alte per un effetto capelli lunghi.

 

che scegliere la pettinatura in base al vestito

 

Giorgia Bertoldi Make Up & HairStylist

READ MORE

Come Scegliere l’ombretto giusto per il colore degli occhi

Come scegliere l’ombretto giusto per il colore degli occhi?

 

Ad ognuna il suo! Se vi state chiedendo come scegliere l’ombretto giusto, sfiatiamo subito un mito: non bisogna abbinarlo mai al colore dei propri occhi. Migliora il tuo make-up seguendo i miei consigli in questo articolo!

 

E’ uno dei dettagli spesso più trascurato. Le spose di oggi – e non solo -mi chiedono spesso di puntare sulle labbra, oppure desiderano un perfetto contouring (ne parlo in questo (link) articolo), delle sopracciglia perfette e delle ciglia lunghe e folte. Eppure, l’ombretto giusto può veramente migliorare lo sguardo e l’ntero make-up.

 

Come? Abbinandolo correttamente secondo i propri toni e sfumature, e anche in base alla propria carnagione. In realtà, non esiste una vera e propria regola universale. Durante la preparazione di un make-up viso, poi, è bello anche sperimentare e sperimentarsi. L’importante è ricordarsi dei colori e dei loro complementari, tenendo conto della cosiddetta ruota dei colori, bussola di noi Make-up Artist.

 

Come scegliere l’ombretto giusto: occhi verdi

 

Se i tuoi occhi sono verdi, avrai un effetto super luminoso e brillante con un ombretto sui toni del marrone che contengano, però, nuance calde. Eventualmente, per “scaldare” il colore, basterà aggiungere un pizzico di rosso e il gioco è fatto!

 

In commercio esistono tantissimi marroni caldi già composti, come il famoso Terra di Siena. Ma non solo. Con chi occhi verdi staranno benissimo anche ombretti sui colori del rosa, del viola prugna, burgundy e anche melanzana. Assolutamente da evitare il silver e il verde, sarebbero troppo freddi.

 

Come scegliere l’ombretto giusto: occhi marroni

 

Chi ha gli occhi castani, marroni o nocciola è fortunata: quasi tutti i colori di ombretto andranno bene! Dagli aranciati ai verdi tendenti al blu, avete l’imbarazzo della scelta. Da non dimenticare, poi, anche gli stessi marroni tendenti al bronze o al dorato, perfetti se siete anche di carnagione più olivastra.

 

Da evitare, tonalità più fredde come il grigio perla o il celeste. Super consigliate le tonalità scintillanti che faranno brillare tantissimo la vostra iride. Stesse regole anche per gli ha gli occhi più scuri, tendenti al nero.

 

Come scegliere l’ombretto giusto: occhi celesti

 

Per degli occhi azzurro cielo, abbinerei senza dubbio tonalità del marrone con nuance fredde. Perfette anche per gli occhi blu, le tonalità del nero, del girigio scuro e dello stesso blu notte. Per mettere in risalto il vostro sguardo, puntate anche sulle tonalità pastello del rosa, compreso il pesca, ma anche il gold e il bronze.

 

Come scegliere l'ombretto giusto per il colore degli occhi?

 

Giorgia Bertoldi Make Up & HairStylist

READ MORE

Contouring sposa, sì o no? Consigli e tendenze del wedding make-up

Contouring sposa, sì o no? Consigli e tendenze del wedding make-up

 

Alzi la mano chi non ha mai sentito parlare del contouring. Anche le meno esperte sanno che si tratta della tecnica di trucco utilizzata dai professionisti del make-up per correggere e valorizzare i lineamenti del viso, giocando con ombre e luci. Scopriamo insieme il contouring sposa e le ultime tendenze in questo articolo!

 

E’ in grado di donare luminosità al viso, evidenziandone i punti migliori e ombreggiandone altri. La tecnica del contouring affonda le sue radici nel tradizionale make-up arabo. Soltanto negli ultimi anni è spopolata in occidente e oltreoceano, soprattutto tra i vip.

 

Sembrerebbe, infatti, che sia stata l’attrice e modella Kim Kardashian la prima ad aver provato – e lanciato tra i suoi milioni di follower – questo beauty look. Chiaramente, si tratta di una procedura non adatta al trucco di tutti i giorni, ecco perché ci concentreremo soprattutto sul contouring sposa.

 

 

Contouring sposa: il trucco correttivo per il giorno del sì

 

Molte sposine appaiono, inizialmente, preoccupate all’idea di provare il contouring sposa per il giorno delle loro nozze. La paura è l’ “effetto cerone” sul viso, perché ricoperto da tanti strati di trucco.

Paura fondata, se non ci si affida a professionisti ed esperti make-up artist. In realtà, invece, il contouring sposa è l’ideale per le fotografie e per i video, soprattutto quelli del matrimonio: dona un effetto tridimensionale al viso, scolpisce i lineamenti del volto più sporgenti, uniformando e creando equilibrio.

 

Ecco perché si parla anche di trucco correttivo in questo senso. L’importante è – come in ogni cosa – non esagerare e scegliere la palette e i prodotti adatti al proprio incarnato e al tipo di pelle. La prima regola è una: i colori chiari aumentano gli spazi, mentre quelli scuri li diminuiscono. L’avorio o il giallo, invece, doneranno luminosità nei punti giusti.

 

Contouring sposa: quali prodotti usare?

 

In linea generale, per realizzare un make-up contouring sposa è possibile utilizzare sia prodotti in crema che in polvere. La seconda regola è, infatti, quella di sfumarli bene. Soltanto un professionista riuscirà ad utilizzarli bene entrambi – e insieme – senza eccedere nei prodotti e creando un’armonia perfetta.

 

Inoltre, è fondamentale non utilizzare troppa crema viso per non appesantire la pelle: il risultato potrebbe essere la solita e antiestetica pelle lucida (le spose con pelle mista capiranno) nella zona T. Se la vostra è una pelle chiara, saranno adatti a voi tonalità che vanno dal bianco al panna, passando dall’avorio al giallo.

 

Se, invece, la vostra carnagione è più scura, saranno perfette delle terre cipriate sui colori del nocciola o marroni. Tra gli illuminanti, invece, hanno un posto d’onore i pigmenti aranciati, perfetti per illuminare pelli tendenti al grigio e spente.

 

Contouring sposa: concludere con lo Strobing

 

Il contouring sposa non può che completarsi con una delle ultime tendenze wedding make-up: lo strobing. Letteralmente “lampeggiare”, è quella tecnica destinata a ricreare sul viso quegli effetti simili agli abbagli del flash. Si tratta di un effetto davvero strong ed è consigliato solo a quelle spose che vogliono osare un po’ di più, soprattutto con la base.

 

L’intento vero è soprattutto quello di eliminare l’effetto lucido tipico della zona T che viene fuori nelle fotografie. Con lo strobing, invece, ci sarà spazio per un effetto madre perla, satinato e opaco quasi fiabesco, su una base assolutamente perfetta di contouring.

 

Giorgia Bertoldi Make Up & HairStylist

Photo Credits: Pintrest

READ MORE

Kit SOS trucco sposa: ecco cosa non dimenticare

Kit SOS trucco sposa: ecco cosa non dimenticare

 

Tra baci, abbracci e qualche lacrimuccia, il vostro make-up sposa per il giorno del “Sì” potrebbe risentirne. Ecco perché è importante arrivare preparate con un kit SOS trucco sposa. Cosa portare in borsa per ritoccare leggermente il make-up, senza combinare guai? Scopriamolo insieme in questo articolo!

 

Alcune spose non si porranno questo problema perché avranno la loro MUA per tutta la durata del matrimonio. Ma se stai leggendo questo articolo, probabilmente fai parte della maggioranza di spose che preferisce farsi truccare a casa, la mattina delle nozze.

 

Bene, niente panico! Sebbene il make-up sposa abbia una durata molto più lunga del solito trucco quotidiano, non è infinito. Potrà quasi sicuramente sbavare o rovinarsi. Dunque, meglio prepararsi bene con pochi prodotti da tenere in pochette o da consegnare alle vostre damigelle. Vediamoli insieme!

 

Kit SOS trucco sposa: gli immancabili

 

Tre prodotti saranno immancabili nel vostro kit SOS trucco sposa: il rossetto, la matita e la cipria. Definiti da noi make-up Artist “salvavita”, sono i tre pilastri del make-up sposa (e non solo) capaci di salvarci in ogni situazione.

 

Ma un ruolo fondamentale l’avranno le Blotting Papers. Quante di noi odiano l’effetto lucido su fronte e naso? Ecco la soluzione. Si tratta di veline opacizzanti, spesso in carta di riso, cipriate, capaci di assorbire l’eccesso di sebo in pochissimi gesti. Basta tamponare le veline sui punti critici del viso e il gioco è fatto!

 

Ritoccate, infine, con cipria, rossetto e matita per un risultato fresco e ordinato. Per il rossetto, vi consiglio di scegliere insieme alla vostra MUA di fiducia una tonalità adatta alle vostre labbra e ai vostri colori, e ricordate: i rossetti liquidi hanno una maggiore durata, ma seccano molto le labbra. Dunque, valutate bene.

 

Kit SOS trucco sposa: gli extra per essere sempre al top

 

Importanti anche dei cotton fioc per rimuovere il trucco in eccesso o ritoccare qualche sbavatura del rossetto o della matita. Non dimenticate anche un piccolo campioncino del vostro profumo preferito, un po’ di borotalco se voleste rinfrescarvi e due o tre mollette per i capelli.

 

Giorgia Bertoldi Make Up & HairStylist

Photo Credits: Pintrest

READ MORE

Il rossetto per la sposa, trend e consigli per labbra a prova di bacio!

Il rossetto per la sposa, trend e consigli per labbra a prova di bacio!

 

Il segreto del rossetto della sposa è sempre uno: esaltare un solo elemento del viso, o gli occhi o le labbra.

Scegliere quale rossetto indosserai per il giorno del tuo matrimonio non è semplice.

Scopri in questo articolo come creare armonia ed equilibrio per il tuo make-up sposa!

 

Dal nude alle nuance cipria e pastello. Siamo stati abituati, fino a qualche anno fa, all’immagine di una sposa molto romantica, semplice, quasi eterea, delicata e con questi colori. Ma dove sta scritta che il rossetto per la sposa non possa essere un rosso deciso?

 

Innanzitutto, è fondamentale tenere a mente una regola che spesso le spose dimenticano: i rossetti non si provano sul dorso della mano.

O meglio, potete provarli se lo desiderate, ma non sarà utile al fine della vostra scelta definitiva. Le nostre labbra, infatti, hanno tutte un colore naturale diverso. E non a tutte sta bene un colore che dona ad altre. Semplicemente per equilibri cromatici.

Per questo, quando vi innamorate di un rossetto in particolare, è fondamentale che voi lo testiate. Pensate ai profumi: ogni fragranza si adatta diversamente alla nostra pelle.

La stessa cosa vale per il rossetto per la sposa. Ma come muoversi tra tipologie e colori? Vediamolo insieme!

 

Il rossetto per la sposa: anche le labbra meritano coccole

Prima di scegliere qualsiasi colore o tipologia, è importante curare le vostre labbra esattamente come tutto il resto del corpo. Pratico e poco costoso (da fare anche in casa) è lo scrub labbra. In casa si può realizzare con zucchero di canna e vasellina.


Ma in commercio trovate alternative di tutti i tipi. Il risultato? Labbra morbide, nutrite e super rimpolpate, pronte ad accogliere il rossetto per la sposa giusto!

 

Il rossetto per la sposa: equilibrio e tonalità giusta

Una volta coccolate le labbra, passate alla scelta del vostro make-up sposa. Il segreto è creare armonia ed equilibrio tra occhi e labbra.

Decidete innanzitutto dove volete puntare i riflettori, ricordando sempre che, se sceglierete un colore acceso per le labbra, sarà questo il primo step su cui andrà costruito tutto il resto.

Tra gli ultimi trend del momento è la base glowing super luminosa. Con un make-up base del genere, diciamo sì a rossi, fucsia e anche tinte aranciate.

Non abbiate paura di osare per il giorno delle vostre nozze: d’altronde il matrimonio andrà a consolidare una bellezza già esistente.

Per le spose che invece preferiscono la semplicità, un look naturale con colori nude sul marrone sarà perfetto. Con delicatezza ed eleganza, darà un leggero tocco di colore alle labbra, rendendole attraenti e più visibili.

Rendete le vostre labbra protagoniste dell’intero make-up puntando, infine, sui color ciliegia, pescati.

Il consiglio è di mantenere il blush sulla stessa tinta del rossetto scelto, senza un forte contrasto con la base.

Grandi alleati del rossetto per la sposa saranno eyeliner e ciglia, per un effetto super naturale e delicato.

 

 

Giorgia Bertoldi Make Up & HairStylist

READ MORE

Come togliere le macchie di abbronzatura? Consigli per arrivare perfetta al giorno del “Sì”

Come togliere le macchie di abbronzatura? Consigli per arrivare perfetta al giorno del “Sì”

 

Quanto è bello abbronzarsi in tutta sicurezza? I raggi solari sono capaci di dare robustezza alle ossa, donando luce e brillantezza alla pelle. Non appena ci abbronziamo, qualsiasi abito ci sta a pennello, figuriamoci quello da sposa! A volte, però, può accadere che – se presa in maniera errata – l’abbronzatura formi macchie fastidiose e antiestetiche. Vediamo come intervenire per arrivare perfette al giorno del “Sì”!

 

Principalmente la causa è sempre la stessa: pelle secca e disidratata. Dunque, se anche voi vi state chiedendo come togliere le macchie di abbronzatura, probabilmente la vostra pelle necessita di una profonda idratazione. Capita, alle volte, di distrarsi e di prendere il sole in maniera errata: segno del costume sbagliato, le bretelle di una canotta, l’orologio, gli occhiali, ecc.

 

Ma se siete delle bride to be, sappiate che le possibilità di rimediare sono maggiori se l’incidente è avvenuto ad almeno 10 giorni dal grande giorno. Vediamo come intervenire!

 

Come togliere le macchie di abbronzatura, prima regola: esfoliare


Dopo 2/3 giorni dall’esposizione – ahìnoi – infelice, comincia esfoliando la tua pelle per permettere alle cellule ricche di melanina di iniziare il loro “viaggio” verso la superficie. Non avere fretta: è importante, infatti, lasciare del tempo alla pelle per disinfiammarsi dopo la scottatura.

 

Se fatto nel modo giusto, uno scrub delicato non farà mai male, anche se fatto tutti i giorni su pelle abbronzata o no. Il consiglio è di utilizzare dei detergenti-scrub sotto la doccia, pratici e veloci, ideali per chi ha poco tempo. Il consiglio è di insistere nelle parti macchiate della pelle e di non utilizzare prodotti troppo aggressivi. Basteranno poche applicazioni per ottenere ottimi risultati: la vostra pelle vi ringrazierà!

 

Come togliere le macchie di abbronzatura: il succo di limone


Un altro alleato, assolutamente naturale, per togliere le macchie di abbronzatura è il succo di limone. Provate a realizzare degli impacchi di succo di limone, cetrioli e (se l’avete) acqua di rose. Il limone è uno schiarente naturale e aiuterà a minimizzare la differenza di colorito.

 

Il cetriolo, invece, è un ottimo astringente. L’acqua di rose, infine, rinfrescherà le zone arrossate. Tamponate il composto sulla pelle delicatamente e, in breve tempo, riacquisterà un colorito uniforme, naturale e sano.

 

Come abbronzarsi dopo una scottatura


Care sposine, se desiderate arrivare perfette al giorno del “Sì” dopo una scottatura che vi ha causato diverse macchie sulle pelle, il consiglio – per ultimo – è quello di esporsi nuovamente al sole. Questa volta, però, sarà assolutamente necessario utilizzare la crema protettiva giusta su tutto il corpo.

 

L’obiettivo è di raggiungere un colorito uniforme. Dunque, vi consiglio di utilizzare due creme specifiche: la prima da  spalmare su tutto il corpo prima di esporvi al sole, mentre la seconda (con un SPF maggiore della prima) soltanto sulle zone scure. Questo servirà a rallentare il processo di abbronzatura di queste zone scure, favorendo quelle più chiare.

 

Fondamentale, inoltre, è l’idratazione. Prima, dopo e durante l’esposizione, bevete molta acqua e imparate ad ascoltare la vostra pelle. Se comincia a tirare oppure è visibilmente secca, idratatela al meglio spalmando quantità generose di crema protettiva.

 

Come togliere le macchie di abbronzatura? Consigli per arrivare perfetta al giorno del "Sì"

 

Giorgia Bertoldi Make Up & HairStylist

READ MORE

Come scegliere il mascara giusto per te? Consigli e dritte per il re del make-up

Come scegliere il mascara giusto per te? Consigli e dritte per il re del make-up

 

E’ il re indiscusso del make-up. In gara con il rossetto, il mascara è uno dei prodotti irrinunciabili per ogni donna: enfatizza lo sguardo, dona profondità ed è l’alleato perfetto per occhi ultra sensuali. E’ facile da usare, ma come scegliere quello giusto? Scopriamolo insieme in questo articolo!

 

Alzi la mano chi non utilizza almeno un filo di mascara. Siamo (quasi) certe che per la maggior parte delle donne, il mascara è un prodotto fondamentale, capace di cambiare lo sguardo con un semplice gesto. Ma come scegliere il mascara giusto?

 

Come scegliere il mascara giusto: distingui le tipologie

 

Nel mercato esistono tantissimi tipi di mascara con altrettante funzioni. Vediamone qualcuna:

·      Mascara volumizzante: per coloro che possiedono già ciglia lunghe. Fa apparire le ciglia più corpose e piene

·      Mascara allungante: per coloro che possiedono ciglia corte. Crea un effetto ottico di allungamento sulla punta delle ciglia

·      Mascara incurvante: modella le ciglia (soprattutto quelle lunghe), incurvandole

·      Mascara waterproof: resistente all’acqua, molto secco e asciutto

·      Mascara curativo: normalmente incolore, rinforza e nutre le ciglia

 

Come scegliere il mascara giusto: l’importanza dello scovolino

 

Se vi state chiedendo come scegliere il mascara giusto, il primo passo è individuare la vostra tipologia di ciglia e l’effetto che volete ottenere. Tutto dipende, oltre dal tipo di mascara, anche dallo scovolino. Di solito, troviamo due tipi di scovolino in commercio: quello in setole naturali e quello in silicone/sintetico.

 

Ma esistono anche scovolini in gomma, tridimensionali e con setole di spessore diverso, capaci di trattenere la giusta quantità di prodotto per allungare le ciglia senza appesantirle troppo. Per un risultato naturale ma definito, vi consigliamo di utilizzare uno scovolino in fibra naturale. Per ciglia più corpose e voluminose, invece, quelli in silicone sono l’ideale.

 

Fondamentale è anche la forma dello scovolino. Se ne distinguono diverse, tra queste: quello sottile (allungante per ciglia corte), grande e spesso o a clessidra (volumizzante per ciglia sottili), curvato(per dare forma alle ciglia troppo dritte), a cono (per allungare e volumizzare allo stesso tempo), a pettine (per definire), tondo e piccolo (per ciglia piccole e per una maggiore definizione delle punte).

 

Come scegliere il mascara giusto per te? Consigli e dritte per il re del make-up

 

Giorgia Bertoldi Make Up & HairStylist

 

READ MORE

Cura dei capelli: consigli e segreti per una chioma sana in vista dell’estate

Cura dei capelli: consigli e segreti per una chioma sana in vista dell’estate

La bella stagione è sempre più vicina. E con lei arriva anche la tanto temuta prova costume, ma non solo! Oltre alla silhouette, anche i capelli necessitano delle migliori attenzioni per affrontare al meglio sole, caldo, vento e salsedine. Scopriamo in questo articolo come prenderci cura dei capelli prima dell’estate.

 

Preparare i capelli all’appuntamento annuale con sole & mare è un gioco da ragazzi. L’importante è seguire alcune regole di base per proteggere maggiormente la propria chioma. 

Sappiamo bene quanto raggi UV, salsedine, cloro e vento siano dannosi per i nostri capelli: durante la bella stagione, senza accorgercene, li sottoponiamo a un forte stress praticamente tutti i giorni.

Risultato? In autunno, ci ritroviamo con una capigliatura sfibrata, opaca e stopposa. Come possiamo evitare e prevenire tutto questo?

Prendersi cura dei capelli: parola d’ordine idratazione

Che siano grassi, secchi o fragili, per prendersi cura dei capelli prima dell’estate è necessario incrementare i livelli di idratazione. Come?

Aumentando leggermente le dosi di balsamo e aggiungendo una maschera ristrutturante da utilizzare almeno una volta a settimana.

A proposito di balsamo e maschere, vi ricordiamo che:

·         Si utilizzano soltanto sulle lunghezze e con parsimonia

·         Da evitare quelli contenenti siliconi e parabeni

·         Sciacquare abbondantemente

Da evitare assolutamente l’asciugatura aggressiva con aria troppo calda e le spazzolature troppo energiche: ricorda sempre che i capelli, quando bagnati, sono molto fragili e impiegano meno tempo a spezzarsi.

Curare i capelli prima dell’estate, dal taglio al colore

L’idratazione non si fa soltanto a casa, ma continua anche in spiaggia. Se non l’hai già utilizzato, ti consigliamo diacquistare un prodotto solare per capelli (in spray è molto comodo), che contenga nutrienti e filtri solari.

L’obiettivo è di proteggere sia le radici che le punte del capello durante l’esposizione solare. Provalo anche in città: ti regalerà un tocco di luminosità e lucentezza mai visto prima. Se, invece, il vostro problema sono le doppie punte,con l’arrivo dell’estate è super consigliato andare dal vostro parrucchiere di fiducia per una spuntatina.

Diversamente da come si potrebbe pensare, inoltre, l’estate è anche il momento più adatto per colore i capelli. Proprio così! Puoi anche fare il colore il giorno prima di andare a mare; tuttavia, per evitare che la tinta scolorisca velocemente, è importante prendersene cura con trattamenti specifici.

Prendersi cura dei capelli a mare: consigli pratici

E’ la domanda più frequente in estate: come proteggere i capelli a mare? Una delle soluzioni più pratiche è sicuramente quella di utilizzare un cappello di paglia o un bel foulard: tanto di tendenza, vi aiuterà anche a non tenere al sole la testa per troppe ore, soprattutto in quelle più calde.

Oltre allo spray protettivo anti UV di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente, è buona abitudine risciacquare i capelli con acqua dolce subito dopo un bagno a mare: salsedine e cloro sono due dei principali nemici dei tuoi capelli.

 

Se hai un po’ più di pazienza e di tempo, prova con una maschera a base di avocado.

Frulla mezzo avocado con un cucchiaino di maionese.

Lascia la maschera in posa per 20 minuti avvolta in un giro di pellicola. Una volta risciacquata con acqua tiepida vedrai i tuoi capelli sani e belli come quelli di quando eri bambina.

E in vista del matrimonio una idea per capelli lucenti: ti basterà emulsionare su tutta la lunghezza un mix di aceto di mele, limone e acqua tiepida. Massaggia per pochi minuti e risciacqua subito con acqua e uno shampoo poco aggressivo.

Infine, ricorda sempre che il benessere e una buona idratazione dei nostri capelli passa sempre da una corretta alimentazione: bevi almeno 2 litri d’acqua al giorno, mangia tanta frutta e verdura ricca di acqua e Sali minerali. La tua pelle – e i tuoi capelli – ti ringrazieranno!

 

 

Giorgia Bertoldi Make Up & HairStylist

READ MORE

Extension capelli per la Sposa, quali usare? Tutto quello che devi sapere

Extension capelli per la Sposa, quali usare? Tutto quello che devi sapere

 

Le Extension sono l’ideale per avere in pochi minuti capelli lunghi e folti, ma come sceglierle? Dai diversi tipi alle modalità di applicazione: ecco tutto quello che una Sposa deve sapere.

 

Quante volte vi sarà capitato di pentirvi subito dopo un taglio sbagliato? Oppure, di desiderare una chioma più folta e lunga? Il vostro parrucchiere di fiducia vi avrà consigliato di provare le extension per capelli. Ma quanto ne sapete?

 

Extension per capelli: le varie tipologie in commercio

Sono un ottimo compromesso per ritrovarsi, da un giorno all’altro, con calmi lunghi e corposi, ma è necessario scegliere le extension più adatte alla propria struttura del capello.

 In commercio, distinguiamo le extension clip e le extension alla cheratina.

Le prime – poco invasive – vengono applicate sui propri capelli e sulla nuca e attraverso delle semplici clip sono rimovibili e sono adatte per coloro che intendono avere i capelli lunghi per un’occasione particolare, che sia anche un matrimonio o una festa.

Applicate in punti strategici, sono adatte anche per ricreare acconciature per una sposa di tendenza.

Le extension alla cheratina, invece, si fissano ai capelli tramite la cheratina, dunque non sono rimovibili da un momento all’altro, anzi.

Questa tipologia ha una durata di circa 4-5 mesi, ma le colle fissati utilizzate potrebbero indebolire il vostro capello, soprattutto se è già fragile, e dare luogo a irritazioni o allergie alla cute.

Infine, potreste optare per extension di capelli veri per un effetto assolutamente naturale.

Diversamente da quelle sintetiche, le extension naturali hanno un costo superiore ma possono essere trattate esattamente come i capelli veri: sì, quindi, a piastre e ferri senza il terrore di rovinarle.

 

Come prendersi cura delle extension?

I capelli con extension richiedono indubbiamente più accortezza e delicatezza.

Innanzitutto, è preferibile pettinarli da metà ciocca fino alle punte, bloccando la parte superiore, per evitare che si stacchino.

E’ facile che si formino dei nodi o che alcuni capelli rimangano attaccati alla cheratina, per cui è consigliabile pettinare frequentemente e fare visita al parrucchiere almeno una volta al mese.

Non è necessario cambiare shampoo, ma lavare i capelli almeno 3 volte a settimana.

Ricordate sempre di utilizzare un balsamo e, una volta a settimana, una maschera per nutrire i vostri capelli adatto alla vostra cute.

 

Quanto costano le extension per capelli?

Ovviamente non esiste un prezzo fisso per le extension.

Sicuramente, le extension clip sono quelle meno care e costano circa €40 a fila

Di solito si usano almeno tre file da 15 cm lunghe 50/55 cm e la grammatura migliore per avere una quantità che si possa percepire è di 65 grammi.

 

 

Giorgia Bertoldi Make Up & HairStylist

READ MORE

 

Recent Comments by admin

    No comments by admin