PPrenota una prova
Menu

Skip to Content

Blog Archives

Layering skincare giapponese

Layering skincare giapponese la traduzione di layering è stratificazione.

E’ uno stile di skincare molto diffusa tra le orientali che a quanto pare sembra fare la differenza per la salute della nostra pelle.

Perché stratificazione?

Perché si basa su un concetto fondamentale: la sovrapposizione dei prodotti va eseguita in base alla formulazione ed in base al ruolo che hanno.

Secondo le “regole” orientali infatti i prodotti vanno utilizzati dalla formulazione più leggera fino ad arrivare a quella più corposa.

Di modo che l’assorbimento avvenga in maniera corretta.

Layering skincare giapponese la traduzione di layering è stratificazione.

I prodotti non devono inoltre entrare in contrasto tra di loro con il ruolo che svolgono per garantirne l’efficacia.

Come avviene la straficazione?

In 7 step da eseguire.

Primo step detersione con olio vegetale, scegliendo la variante più consona alla vostra tipologia di pelle.

Dopo averlo passato su tutto il viso risciacquare con cura.


Secondo step per rimuovere ogni residuo di olio si deterge con del sapone liquido delicato da scegliere in base al vostro tipo di pelle.

Terzo step procedere con una lozione che tonifichi e riequilibri il tutto come ad esempio le acque floreali o del succo di limone.

Quarto step passare al nutrimento della pelle con un siero antirughe o anti-macchie scegliendolo in base alla vostra esigenza.

Quinto step consiste nel nutrire il contorno occhi con una crema specifica che abbia una texture molto delicata e nutriente.

E’ opportuno stenderla esercitando una leggera pressione con piccoli tocchi.

Sesto step la crema idratante che abbia una texture mirata alle problematiche personali diverse per ognuna di noi.

Settimo step il balsamo labbra che ha un ruolo sia protettivo che emolliente.

A volte questo è uno step che non effettuiamo quotidianamente.

In realtà ha la stessa importanza di tutti gli altri.

Seguire le regole d’oro di questa accurata skincare assicura risultati sorprendenti donando alla pelle la giusta preparazione al make up!

READ MORE

Olio per struccare il viso, si può?

Olio per struccare il viso, si può? esistono tantissimi struccanti in commercio di ogni genere.

Ma avete mai pensato di utilizzare un olio puro al 100% per la pulizia del vostro viso a fine giornata?

Il bello è che ne esistono come già sapete tanti tipi.

Ognuno di essi può essere scelto in base alla tipologia di pelle perché svolgono funzioni diverse dando ottimi risultati.

Essi hanno sicuramente il pregio di essere completamente naturali, ma ancora di più il fatto che struccano veramente a fondo la nostra pelle.

Proteggendola, idratandola e prevenendo anche diverse problematiche.

Olio per struccare il viso, si può? esistono tantissimi struccanti in commercio di ogni genere.

Insomma una soluzione da considerare per chi non l’avesse ancora fatto.

Tra i miei preferiti ci sono l’olio di cocco e l’olio di mandorla.

Li uso per tanti motivi al di là dello struccarsi, perché hanno grandi qualità e sono adatti alle mie necessità.

Ma non sono gli unici.

Voi quali preferite? Se ancora non l’avete capito lo saprete presto con questo articolo.

Olio per struccare il viso, si può? esistono tantissimi struccanti in commercio di ogni genere.

Non sottovalutate l’olio di oliva.

Esso lavora davvero in profondità togliendo il trucco di una giornata grazie alla sua consistenza molto densa.

Ne bastano poche gocce e dopo aver pulito a fondo la pelle basterà toglierne gli eccessi per ottenere un viso liscio e luminoso.

L’olio di mandorle grazie al suo potere emolliente previene le problematiche causate dalle sostanze chimiche che si depositano sulla nostra pelle ogni giorno.

Ottimo per difenderci da qualsiasi infiammazione e dal rischio di acne, un problema che si verifica anche quando non ci strucchiamo perfettamente.

Olio per struccare il viso, si può? esistono tantissimi struccanti in commercio di ogni genere.

L’olio di cocco oltre ad essere molto idratante ha un’ottima funzione antibatterica.

L’olio di ricino è una cura miracolosa.

Come sapete ne traggono benefici ciglia e sopracciglia stimolandone la ricrescita naturale.

Inoltre è la soluzione ideale per chi ha eccesso di sebo favorendone il ripristino del normale ph.

L’olio di rosa è la soluzione giusta per le pelli molto sensibili che tendono facilmente alla secchezza.

A causa di agenti esterni questa tipologia di pelle soffre particolarmente.

E’ bene prendersene cura con delicatezza.

Il costo è irrisorio in confronto all’esigua quantità da utilizzare.

Ma soprattutto se consideriamo che sono molto performanti con sole poche gocce vale la pena sperimentarli.

Il mio consiglio è testare sempre, potreste avere piacevoli sorprese!

READ MORE