PPrenota una prova
Menu
+39 347 5221023

info@giorgiabertoldi.com

viale di Villa Pamphili 122A
Roma

Skip to Content

Blog Archives

make up vintage

Make up vintage, tante spose decidono di ricreare dei look retrò.

Come si fa a ricreare un look vintage senza diventare vintage?

Care ragazze, ormai abbiamo capito che la moda è un ciclo, si ripete sempre..  ritornano ovviamente con delle modifiche ma ritornano.

Ad esempio le sopracciglia spesse, tanto amate negl’anni ’80 stanno prepotentemente ritornando, ora sono supportate da un prodotto, il più famoso si chiama soap, utilizzando sempre le matite o qualsiasi prodotto per colorarle, il soap le manterrà più ordinate.

Anche il punto luce sotto l’arcata sopracciliare sta scomparendo, in modo differente dagl’anni ’80 ma pur sempre un ritorno di fiamma..

E se due anni fa vi avessero detto che sarebbero ritornati voi avreste inorridito!!!

Non parlo sono degl’anni ’80 che ora stanno davvero conquistando il mercato, parlo del vintage in generale..

MAKE UP VINTAGE

Pensiamo agli anni ’50 chi vi viene in mente? Marilyn Monroe… l’icona di bellezza in assoluto.

Diciamo che il suo eye liner ha fatto e fa tuttora scuola, viene creato un intero programma sul suo make up!

Semplice ma nello stesso tempo diretto, il make up  vintage stile Marilyn Monroe è assolutamente uno dei make up che si ricrea con molta frequenza nelle spose che decidono un look vintage.

Il make up di Marilyn Monroe sostanzialmente si basa su chiaro/scuri e un eye liner geometrico.

Attenzione! non tutte possiamo permettercelo.. io ad esempio proprio no!

La palpebra per portare questo tipo di eye liner deve essere ampia, se tende a scendere o l’occhio non è abbastanza grande rischieremo l’effetto contrario!

Che dire!

Se il mood del vostro matrimonio è vintage , ovviamente anche il vostro look dovrà rimanere in tema.

Mi raccomando, se pensate ad uno stile retrò, prima di cercare la location giusta o gli allestimenti, fate una ricerca  anche sugli abiti, sul make up e sulle acconciature.

Se non farete prima un’attenta ricerca, rischierete di trovarvi o con un make inadatto a voi o con un make up totalmente fuori stile!

vintageabito Il Giardino Fiorito delle Spose
RIASSUMENDO

Se vuoi un look retrò è possibile e se, ricreato bene è anche una bellissima idea.

Oggi voglio allegarvi un video, per un make up che ricorda lo stile anni ’50, questo tutorial è per ricrearlo in modo amatoriale.

Vi mando a tutte un grandissimo abbraccio e ci rivedremo mercoledì con il nostro appuntamento.

 

 

Giorgia Bertoldi

 

READ MORE

Prove al tempo del coronavirus

Prove al tempo del coronavirus

Come possiamo fare le Prove  al tempo del Coronavirus?

Molte spose non avevano ancora scelto il  loro Look Maker, altre invece stanno organizzando il loro matrimonio per il prossimo anno e non sanno come fare le prove durante il Coronavirus.

La domanda più frequente che mi fanno le spose è di quante Spose riesco a fare in un giorno?

Posso fare solo due Spose in un giorno, per questo è importante non fermarsi nella ricerca del vostro Look Maker.

Il mio consiglio: in questo periodo così particolare dove molte Spose stanno lavorando in smart working, dove tutti siamo costretti  a casa, potremmo utilizzare 

questo tempo per fare un attenta ricerca.

Mi scrivono tantissime spose e mi fanno molte domande:

Ma come si organizzano le prove al tempo del Coronavirus?

Solitamente accolgo le mie future spose nel mio studio, il mio angolo di paradiso.

Nel mio studio si crea quella sintonia e quell’empatia che mi aiuta a poter soddisfare le esigenze delle spose.

 

Perché  sono importanti le prove?

Durante la prova si crea quell’atmosfera che mi da la possibilità di capire effettivamente come si vuole sentire una sposa.

La complicità che si crea è qualcosa di magico, unico che va oltre alla scelta di colore di un make up o di acconciatura sciolta o raccolta.

 

E allora come si possono fare le prove durante il coronavirus?

“Se la montagna non viene a Maometto, Maometto va alla montagna”

Non possiamo pretendere sempre che ogni cosa ci venga incontro, a volte bisogna anche saperci muovere da soli.

Quindi se un problema non si risolve da solo, bisogna prenderlo di petto e affrontarlo.

La mia Soluzione:

Durante tutto l’anno di lavoro mi capita di lavorare con Spose che vivono in altre città e addirittura dall‘estero.

 

Come si organizzano le prove ?

Esattamente come mi organizzo con le spose che non vivono nella mia città, scambiandoci più informazioni possibili!

Il primo passaggio è quello di conoscerci telefonicamente e spiegare come funziona il mio lavoro.

Ci scriviamo delle email per creare un preventivo personalizzato.

La cosa migliore è quella di organizzare una video call, con Skype o Zoom , è  importante conoscerci e se non è possibile di persona  la tecnologia ci da una mano.

La  possibilità di vederci aiuterà anche il Look Maker nel capire meglio e poter dare le giuste risposte alle vostre domande.

 

Lo scambio continuo di desideri e idee reciproche ci aiuteranno ad esaudire  con molta più semplicità il vostro desiderio.

Chiedo alle spose di farmi vedere il progetto del loro matrimonio, Abito, Location, Fiori,  perché conoscere meglio lo stile del matrimonio sarà il modo migliore per aiutare la sposa a non fare errori sullo stile da scegliere.

Prove durante il Coronavirus ?

Ragazze non temete, le possibilità per avvicinare un professionista ad una sposa sono molteplici.

Consultando i vari canali del professionista potrete capirne lo stile e comprendere se è simile a quello che sognate.

I feedback delle altre spose saranno di grande aiuto per poter individuare il professionista che fa per te.

Una volta individuato , contattalo e se scatterà quell’empatia, essenziale per iniziare a lavorare insieme , sarete sicure di aver fatto la scelta giusta.

 

Posso dire che questa assurda situazione mi ha dato la possibilità di conoscere ancora meglio le mie spose!

A volte, certi episodi negativi possono aprire la strada ad una lunga sequenza di eventi positivi.

SCOPRI DI PIU’….

 

Giorgia Bertoldi Make-up Artist and Hairstylist 

 

READ MORE

Come si sentono le spose?

Come si sentono le spose?

Con il blocco dei matrimoni Come si sentono le spose?  immaginate lo stress.

La proposta di matrimonio  forse è la cosa che si ricorda con più dolcezza ed emozione prima di iniziare tutta la kermesse del matrimonio. 

Molte spose quando arrivano a studio mi raccontano della loro proposta, chi prendendo in giro il proprio futuro marito, in maniera amorevole,  chi invece molto stupita di una proposta veramente inaspettata.
La cosa che accomuna tutte è l’emozione e la trepidazione dell’attesa del grande giorno.
Spesso facciamo insieme il countdown dei mesi e dei giorni che mancano al grande evento.

Poi cosa è successo?

Il Coronavirus: questa tragedia mondiale che prima ci lascia attoniti davanti ad un nemico silente ma molto aggressivo, poi inizia la paura del nostro futuro. Chiudono le scuole e infine la notizia del blocco di tutti gli eventi!

Come si sentono le spose?

Stordite, impaurite e molto spesso sopraffatte.
Per questo sento tutti i giorni le mie spose, per colmare, per quanto è possibile il loro senso di sbandamento.
Attonite davanti ad una tale tragedia, dove nessuno sa dare vere risposte!
In un momento MAI VISSUTO prima, dove nessuno può realmente rassicurarle!
Mi piacerebbe tantissimo dire a tutte le spose il giorno che potranno ricelebrare i matrimoni,  ma  non sono in grado di poterlo fare.
Posso però dare un sostegno a tutte le ragazze che in questo momento non riescono a sopportare questa brutta situazione.

La sposa ha bisogno di comprensione

E’ il momento di dimostrare che i fornitori scelti sono dei professionisti in grado di dare un segno di grande professionalità.

Pablo Neruda  ci invita in una delle sue riflessioni: ” se non scali la montagna non ti potrai mai godere il paesaggio “, proviamo ad affrontare questa “scalata” giorno per giorno e facciamolo insieme.

Non appena possibile vi darò il massimo della mia disponibilità.
I matrimoni che purtroppo devono essere spostati, si potranno spostare senza problemi

E se le mie date sono occupate?

Non abbiate paura ragazze, avete scelto una professionista che è affiancata da un team collaudato e con grande esperienza.
Insieme si è più forti e in questo momento di grande fragilità è importante il dialogo e la comprensione da parte di tutti.
Tutte le spose che non potrò più seguire personalmente le sosterrò durante la loro prova con il mio team!
Noi ci siamo ragazze non vi lasciamo sole!

 

 

Giorgia Bertoldi Makeup and Hair Stylist 

READ MORE

Couperose e rosacea, tra le cause anche il freddo.

Couperose e rosacea, tra le cause anche il freddo.

Couperose e rosacea, tra le cause anche il freddo: colpisce moltissime persone, soprattutto donne, ed è fonte di grande disagio. Tra le cause sembra esserci anche il freddo e, in generale, gli agenti atmosferici. Ma come prendersene cura?

E quale tipologia di make-up prediligere? Scopriamolo insieme in questo articolo!

 

Nonostante le “gote rosse” siano spesso indice di salute e benessere, nel caso della couperose e rosacea – purtroppo – non è esattamente così. Si tratta, infatti, di una dermatite cronica benigna che, più comunemente, interessa soggetti con carnagione chiara.

 

Si presenta spesso sul viso, in particolare sulle guance, sulla fronte, sul naso ed è motivo di grande disagio per chi ne soffre. Le cause non sono ancora chiare, ma sembrerebbe che il freddo (insieme a eccessivo consumo di alcol, cibi speziati e stress), contribuirebbe a peggiorare la situazione clinica.

 

Couperose e rosacea sono la stessa cosa?

 

Ma come si distinguono queste due patologie? Secondo gli esperti, la couperose è solo uno degli stati della rosacea che, in questi termini, sembra riflettere un quadro clinico più complesso.

 

Cos’è la couperose

 

La couperose, infatti, viene definita come un inestetismo della pelle che interessa donne con più di 30 anni, che soffrono di cute sensibile e secca. Si presenta con un arrossamento intenso su alcune parti del viso come guance e naso, ma può arrivare anche al collo.

 

L’arrossamento, che inizialmente è transitorio, tende poi a trasformarsi in permanente. Il disturbo compare a causa di una grande fragilità capillare che può essere sia acquisita che congenita. Tra le cause, come detto prima, potrebbe esserci anche la sovraesposizione agli agenti atmosferici, ai raggi del sole e ad umidità.

 

Cos’è la Rosacea

 

A volte, la couperose può anche evolvere in rosacea, una vera e propria malattia infiammatoria della pelle comune sia tra le donne che tra gli uomini dopo 30 anni. Nei casi di rosacea, il viso è molto arrossato e interessato da lesioni anche brucianti e doloranti.

 

Tra le cause che portano a soffrire di rosacea, sembra che ci sia anche il forte stress, l’assunzione di alcool e i cibi particolarmente speziati.

 

Couperose e rosacea: i trattamenti

 

Per la couperose e la rosacea – e chi ne soffre lo sa – non esistono dei veri e propri trattamenti risolutivi. Normalmente, per trattare la couperose si fa riferimento a prodotti cosmetici come creme lenitive e calmanti.

 

Molto utili anche le protezioni solari con un fattore di protezione (SPF) 30 in inverno e più alta d’estate. Un’alternativa potrebbe essere anche quella di applicare foto riflettenti a base di argilla per tenere coperti i vasi sanguigni dai raggi solari.

 

Altre terapie fisiche più invasive prevedono anche di chiudere i vasi sanguigni più dilatati del viso ricorrendo al laser o alla luce pulsata, unici strumenti in grado di rendere meno visibili i segni della malattia.

 

Curare la rosacea, invece, risulta più difficile: per definire la terapia adatta bisogna tenere conto di tanti e diversi fattori, tra cui le cause scatenanti della malattia. Normalmente, si fa affidamento a farmaci vasocostrittori e antiinfiammatori. In ogni caso, se credete di aver sviluppato questa patologia, vi consigliamo di rivolgervi a uno specialista dermatologo.

 

Make-up con couperose e rosacea

 

In casi di couperose e rosacea, il make-up viene in nostro soccorso. Il primo step fondamentale sarà quello di utilizzare un primer fissativo pre make-up di colore verde, perfetto per “spegnere” le infiammazioni e i rossori presenti sul viso.

 

Secondo step, un fondotinta di altissima qualità adatto per pelli sensibili e a cui unire gocce di siero illuminante per un base super glow. Il terzo step, il blush, prevede molta cautela: stendetelo soltanto sulle parti interessate e non esagerate con il prodotto.

 

Infine, truccare gli occhi con ombretti dai toni caldi e morbidi. Unico diktat? Divieto assoluto di toni sul rossiccio per gli occhi, permessi quelli sulle labbra.

 

Couperose e rosacea, tra le cause anche il freddo: ecco come prendersene cura

 

Giorgia Bertoldi Hair and Makeup Stylist

READ MORE

Come scegliere la make-up artist delle nozze: 3 consigli per non sbagliare

Come scegliere la make-up artist delle nozze: 3 consigli per non sbagliare

Quanto è importante scegliere la make-up artist giusta per le proprie nozze? Nel giorno più importante della vostra vita, la perfezione è quello a cui ambirete. Ecco perché è importante scegliere bene chi si prendere cura della vostra bellezza!

 

Care sposine, se le vostre nozze sono previste per la prossima primavera\estate, siamo quasi certi che già in questo periodo dell’anno sarete indaffarate con i preparativi matrimoniali. L’abito, la chiesa, la location, la wedding planner che interviene per darvi una mano, ecc.

 

E il trucco e parrucco? L’errore che spesso commettete in tante è quello di pensare alla make-up artist e all’hair stylist all’ultimo minuto. Niente di più sbagliato!

 

Per assicurarvi di fare tutto secondo i giusti tempi, è indispensabile rivolgersi ai professionisti con largo anticipo. La scelta del trucco perfetto e dell’acconciatura impeccabile meritano lo stesso tempo che impiegherete per il vostro abito.

 

Come scegliere la make-up artist delle nozze? Questione di… feeling!

 

Ma come scegliere quella giusta per voi? Innanzitutto, una brava make-up artist e hair stylist sa ascoltare. Dubbi, richieste, perplessità, incertezze, desideri, gusti. E’ vostro sacrosanto diritto avere tanti interrogativi, soprattutto se non siete grandi esperte di trucco.

 

Dunque, il rapporto che si creerà con la vostra make-up artist sarà basato sull’ascolto, su grande fiducia e, soprattutto, sul confronto. Sarà una questione di chimica! Soltanto così riuscirete a trovare il trucco sposa adatto a voi, che non vi trasformi in ciò che non siete mai state ma che, anzi, risalti al massimo la vostra bellezza naturale.

 

Senza contare, poi, che non è assolutamente necessario rivolgersi al make-up artist e hair stylist solo dopo aver trovato l’abito. Potreste anche scegliere di contattare la persona che avete individuato per una semplice chiacchierata di conoscenza, già un anno prima: solo così imparerete ad ascoltarvi reciprocamente e ad arrivare a realizzare un make-up sposa perfetto per il vostro giorno.

 

Come scegliere la make-up artist delle nozze: il mio stile coincide col tuo?

 

Per scegliere la make-up artist e l’hair stylist delle vostre nozze, fondamentale sarà dare un’occhiata a tutti i suoi lavori precedenti. Si tratta di un passo necessario per valutare se il suo stile può rispecchiare il vostro.

 

Inoltre, accertatevi sempre che le foto pubblicate non siano quelle di modelle ma di spose vere. Non preoccupatevi di insistere nel voler vedere e valutare a tutti i costi i suoi lavori: siate chiare e specificate che per voi si tratta di una condizione importante per capire se il suo stile è quello che fa per voi.

 

Controllate anche i feedback di vecchie clienti che si sono affidate a loro in passato e valutate anche quelli. Cercate un professionista che abbia una sede fissa in cui poterlo incontrare. Indice di grande professionalità, infine, è il contratto: soltanto così avrete delle vere garanzie.

 

Come scegliere la make-up artist delle nozze: l’importanza dell’esserci

 

Una volta scelta la persona giusta, comincerete col prenotare la prova trucco. Chiaramente, quest’ultima sarà prevista in un lasso di tempo ottimale per prevedere eventuali modifiche o ripensamenti. Tranquille care sposine, si può cambiare idea anche il giorno prima delle nozze! 😉

 

Inoltre, importante sarà la presenza della vostra make-up artist e hair stylist di fiducia. L’ideale è chiarire sin dall’inizio che sarà lui o lei a spostarsi dove vi viene meglio: in casa, in albergo, ecc.

 

Alcuni professionisti, infatti, offrono anche il ritocco durante il giorno delle nozze, altri prima del servizio fotografico. Altri ancora, invece, potrebbero andarsene subito dopo avervi truccate. In ogni caso, questo dipenderà da voi e dalle vostre esigenze.

 

Come scegliere la make-up artist delle nozze: 3 consigli per non sbagliare

Giorgia Bertoldi – Makeup & Hair Stylist 

READ MORE

Tendenza Make up viso glow labbra mat

Tendenze Make Up  viso glow  labbra mat 

 

Tendenza Make up viso glow  labbra mat cosi diamo vita ad un finish vellutato e dall’effetto glow, poche linee nette, molte sfumature e labbra in primo piano.

Le ultime tendenze in fatto di make up per il 2020 sono una vera e propria espressione di un stato d’animo: una donna che guarda al futuro (con un viso glow), ma che resta fedele al mat, soprattutto sulle labbra, rosse e sempre sotto i riflettori. 

Tendenza Make up viso glow  labbra mat

Giochi di sfumature, colori pastello e labbra in primo piano. Gli ultimi trend vogliono un trucco sempre più naturale e meno costruito, iniziando dalle ciglia (finte, ma con effetto super naturale), le sopracciglia pettinate verso l’alto sempre più folte, passando per gli occhi (con tinte bronzate e colori terrosi e naturali), finendo sulle guance con nuance pescate.


Per le labbra, invece, il protagonista è sempre uno: il mat! Un colore pieno e intenso tipico del finish mat, che potrebbe essere perfetto non solo per le labbra ma anche per il resto del viso. In perfetta sintonia con il mat è il sempre più amato “glow”, la nuova interpretazione del trucco “nude”.

Tendenze Make Up trucco naturale ed effetto glow


Dall’Inglese “glow” che vuol dire, tra le altre cose, “risplendere”, questa tipologia di trucco punta tutto sulla luminosità naturale della pelle del viso. L’incarnato uniforme e il blush vanno in secondo piano: il glow è ormai sempre più amato, soprattutto da moltissime vip dello spettacolo.

 

Ricrearlo non è difficile: basta utilizzare le texture giuste, preferibilmente cremose e liquide, spesso molto evanescenti. Il segreto, però, è quello di esaltare le zone più “sporgenti” del viso, come zigomi, naso, labbra, creando punti luce e dando alla pelle dunque un aspetto super luminoso e quindi giovanile.

 

Per rendere un make up glow più deciso, basterà giocare con eye-liner e forme geometriche, puntando dunque sulla rima cigliare, lasciando spazio sempre all’effetto naturale. Per quanto riguarda le nuance, ricordate sempre che le nuance bronzate e aranciate sono perfette per pelli mediterranee, mentre quelle più rosate (più fredde) tendono a scaldare l’incarnato.

 

Tendenze Make Up  labbra mat e giochi di colore


Pelle glow, occhi voluminosi ma naturali e labbra mat con un bel rossetto rosso. E’ stato il protagonista delle passerelle di questo autunno 2019 e, in verità, possiamo affermare con decisione che il rossetto non sia mai tramontato davvero, anche con l’avvento dei nuovi nude.

 

Rappresenta una vera e propria dichiarazione di personalità e carattere della donna di oggi, nonché quel tocco in più capace di dare un tono deciso a qualsiasi make up, anche il più nude e dunque glowly! Le nuove tendenze lo vogliono mat, mentre il glossy rimane di tendenze per le giovanissime.

 

Tra le nuance, sono ai primi posti tra le tendenze Make Up A/I 2020 l’amatissimo Rosso Valentino, i rossi aranciati con punte di giallo, non corallo (perfetti per donne con colori dorati e occhi dal verde al nocciola) e, infine, il tipico autunnale tra il lampone, il bordeaux con punte di blu (perfetto per “sbiancare” i denti e su visi poco spigolosi e più tondeggianti).

 

Tendenze Make Up A/I 2020: viso glow e labbra mat in primo piano

Giorgia Bertoldi Make Up & HairStylist

https://www.ilgiardinofioritodellespose.it

READ MORE

Come Scegliere l’ombretto giusto per il colore degli occhi

Come scegliere l’ombretto giusto per il colore degli occhi?

 

Ad ognuna il suo! Se vi state chiedendo come scegliere l’ombretto giusto, sfiatiamo subito un mito: non bisogna abbinarlo mai al colore dei propri occhi. Migliora il tuo make-up seguendo i miei consigli in questo articolo!

 

E’ uno dei dettagli spesso più trascurato. Le spose di oggi – e non solo -mi chiedono spesso di puntare sulle labbra, oppure desiderano un perfetto contouring (ne parlo in questo (link) articolo), delle sopracciglia perfette e delle ciglia lunghe e folte. Eppure, l’ombretto giusto può veramente migliorare lo sguardo e l’ntero make-up.

 

Come? Abbinandolo correttamente secondo i propri toni e sfumature, e anche in base alla propria carnagione. In realtà, non esiste una vera e propria regola universale. Durante la preparazione di un make-up viso, poi, è bello anche sperimentare e sperimentarsi. L’importante è ricordarsi dei colori e dei loro complementari, tenendo conto della cosiddetta ruota dei colori, bussola di noi Make-up Artist.

 

Come scegliere l’ombretto giusto: occhi verdi

 

Se i tuoi occhi sono verdi, avrai un effetto super luminoso e brillante con un ombretto sui toni del marrone che contengano, però, nuance calde. Eventualmente, per “scaldare” il colore, basterà aggiungere un pizzico di rosso e il gioco è fatto!

 

In commercio esistono tantissimi marroni caldi già composti, come il famoso Terra di Siena. Ma non solo. Con chi occhi verdi staranno benissimo anche ombretti sui colori del rosa, del viola prugna, burgundy e anche melanzana. Assolutamente da evitare il silver e il verde, sarebbero troppo freddi.

 

Come scegliere l’ombretto giusto: occhi marroni

 

Chi ha gli occhi castani, marroni o nocciola è fortunata: quasi tutti i colori di ombretto andranno bene! Dagli aranciati ai verdi tendenti al blu, avete l’imbarazzo della scelta. Da non dimenticare, poi, anche gli stessi marroni tendenti al bronze o al dorato, perfetti se siete anche di carnagione più olivastra.

 

Da evitare, tonalità più fredde come il grigio perla o il celeste. Super consigliate le tonalità scintillanti che faranno brillare tantissimo la vostra iride. Stesse regole anche per gli ha gli occhi più scuri, tendenti al nero.

 

Come scegliere l’ombretto giusto: occhi celesti

 

Per degli occhi azzurro cielo, abbinerei senza dubbio tonalità del marrone con nuance fredde. Perfette anche per gli occhi blu, le tonalità del nero, del girigio scuro e dello stesso blu notte. Per mettere in risalto il vostro sguardo, puntate anche sulle tonalità pastello del rosa, compreso il pesca, ma anche il gold e il bronze.

 

Come scegliere l'ombretto giusto per il colore degli occhi?

 

Giorgia Bertoldi Make Up & HairStylist

READ MORE

Contouring sposa, sì o no? Consigli e tendenze del wedding make-up

Contouring sposa, sì o no? Consigli e tendenze del wedding make-up

 

Alzi la mano chi non ha mai sentito parlare del contouring. Anche le meno esperte sanno che si tratta della tecnica di trucco utilizzata dai professionisti del make-up per correggere e valorizzare i lineamenti del viso, giocando con ombre e luci. Scopriamo insieme il contouring sposa e le ultime tendenze in questo articolo!

 

E’ in grado di donare luminosità al viso, evidenziandone i punti migliori e ombreggiandone altri. La tecnica del contouring affonda le sue radici nel tradizionale make-up arabo. Soltanto negli ultimi anni è spopolata in occidente e oltreoceano, soprattutto tra i vip.

 

Sembrerebbe, infatti, che sia stata l’attrice e modella Kim Kardashian la prima ad aver provato – e lanciato tra i suoi milioni di follower – questo beauty look. Chiaramente, si tratta di una procedura non adatta al trucco di tutti i giorni, ecco perché ci concentreremo soprattutto sul contouring sposa.

 

 

Contouring sposa: il trucco correttivo per il giorno del sì

 

Molte sposine appaiono, inizialmente, preoccupate all’idea di provare il contouring sposa per il giorno delle loro nozze. La paura è l’ “effetto cerone” sul viso, perché ricoperto da tanti strati di trucco.

Paura fondata, se non ci si affida a professionisti ed esperti make-up artist. In realtà, invece, il contouring sposa è l’ideale per le fotografie e per i video, soprattutto quelli del matrimonio: dona un effetto tridimensionale al viso, scolpisce i lineamenti del volto più sporgenti, uniformando e creando equilibrio.

 

Ecco perché si parla anche di trucco correttivo in questo senso. L’importante è – come in ogni cosa – non esagerare e scegliere la palette e i prodotti adatti al proprio incarnato e al tipo di pelle. La prima regola è una: i colori chiari aumentano gli spazi, mentre quelli scuri li diminuiscono. L’avorio o il giallo, invece, doneranno luminosità nei punti giusti.

 

Contouring sposa: quali prodotti usare?

 

In linea generale, per realizzare un make-up contouring sposa è possibile utilizzare sia prodotti in crema che in polvere. La seconda regola è, infatti, quella di sfumarli bene. Soltanto un professionista riuscirà ad utilizzarli bene entrambi – e insieme – senza eccedere nei prodotti e creando un’armonia perfetta.

 

Inoltre, è fondamentale non utilizzare troppa crema viso per non appesantire la pelle: il risultato potrebbe essere la solita e antiestetica pelle lucida (le spose con pelle mista capiranno) nella zona T. Se la vostra è una pelle chiara, saranno adatti a voi tonalità che vanno dal bianco al panna, passando dall’avorio al giallo.

 

Se, invece, la vostra carnagione è più scura, saranno perfette delle terre cipriate sui colori del nocciola o marroni. Tra gli illuminanti, invece, hanno un posto d’onore i pigmenti aranciati, perfetti per illuminare pelli tendenti al grigio e spente.

 

Contouring sposa: concludere con lo Strobing

 

Il contouring sposa non può che completarsi con una delle ultime tendenze wedding make-up: lo strobing. Letteralmente “lampeggiare”, è quella tecnica destinata a ricreare sul viso quegli effetti simili agli abbagli del flash. Si tratta di un effetto davvero strong ed è consigliato solo a quelle spose che vogliono osare un po’ di più, soprattutto con la base.

 

L’intento vero è soprattutto quello di eliminare l’effetto lucido tipico della zona T che viene fuori nelle fotografie. Con lo strobing, invece, ci sarà spazio per un effetto madre perla, satinato e opaco quasi fiabesco, su una base assolutamente perfetta di contouring.

 

Giorgia Bertoldi Make Up & HairStylist

Photo Credits: Pintrest

READ MORE